Task Force Air di Gibuti: cambio al vertice

04/12/14

​Martedì, presso la base aerea di Chabelley, si è svolta la cerimonia di avvicendamento al vertice della Task Force Air Gibuti (TFA-G). Il colonnello Giampaolo Schiavo ha ceduto il comando al colonnello Elio Volpari.

Nel corso degli oltre quattro mesi dalla sua costituzione, la Task Force Air ha svolto con i velivoli a pilotaggio remoto “Predator" circa 200 ore di volo.

La cerimonia è avvenuta alla presenza del contrammiraglio Guido Rando, comandante del Combined Task Force 465, attualmente al comando dell’operazione antipirateria "Atalanta". Numerose le autorità militari nazionali ed internazionali presenti all’evento.

Il contrammiraglio Rando, nel congratularsi con il colonnello Schiavo per l’operato e nel dare il benvenuto al colonnello Volpari, ha sottolineato l’importanza del lavoro svolto dal personale della TFA che ha consentito la pronta e piena integrazione del sistema Predator nel dispositivo di EUNAVFOR.

La TFA Gibuti è stata costituita di recente e costituisce la componente ad ala fissa a supporto delle forze navali dispiegate nel Corno d’Africa in missione antipirateria. I velivoli a pilotaggio remoto “Predator” MQ-1C del 32° Stormo di Amendola sorvegliano le acque del Golfo di Aden garantendo la sicurezza delle navi in transito, tra cui i mercantili del World Food Program incaricati di consegnare aiuti umanitari in Somalia.

Fonte: TFA - Gibuti

rheinmetal defence