Rientrati gli AMX dall'Afghanistan

21/06/14

Ieri, venerdì 20 giugno, sono rientrati dall’Afghanistan i caccia AMX dell’aeronautica militare schierati dal novembre 2009 presso l’aeroporto di Herat nell’ambito dell’operazione NATO ISAF.

L’atterraggio dei velivoli sull’aeroporto militare di Pratica di Mare (RM) è avvenuto intorno alle ore 11,15.

Ad accogliere gli equipaggi, insieme alle famiglie e ai colleghi dei militari, il capo di stato maggiore dell’aeronautica militare, generale di squadra aerea Pasquale Preziosa ed il comandante della squadra aerea, generale S.A. Maurizio Lodovisi. Il capo di stato maggiore dell'aeronautica ha salutato ed accolto i tre piloti che sono scesi dai caccia e che sono andati ad abbracciare le loro famiglie che li attendevano. "Si conclude così - ha dichiarato il generale Preziosa nel corso del suo intervento - la parte della missione con velivoli da caccia. La più lunga missione dell'aeronautica militare dopo la seconda guerra mondiale". "Ben rientrati - ha continuato - la vostra partita l'avete giocata e l'avete vinta ed era la partita della sicurezza, la maggiore sicurezza del personale schierato in Afghanistan, la maggiore sicurezza del popolo afgano e per la governance in quel territorio". Il capo di SMA ha riportato il messaggio del ministro della difesa, sen. Roberta Pinotti, che ha espresso l'orgoglio del Paese e del governo per aver garantito la sicurezza, intervenendo con precisione, senza danni collaterali e con grande professionalità. Il rientro del gruppo di volo "Black Cats", la componente AMX della Joint Air Task Force (JATF) costituita da personale del 32° stormo e del 51° stormo dell’aeronautica militare, costituisce una tappa significativa nel piano di ripiegamento complessivo del contingente militare nazionale dall’Afghanistan.

Fonte: Ufficio Generale per la Comunicazione - Roma - Ufficio Pubblica Informazione