Pratica di Mare: cambio al comando del centro addestramento equipaggi - Multi Crew

(di Aeronautica Militare)
26/10/22

Mercoledì 26 ottobre, presso l'aeroporto militare di Pratica di Mare (RM), si è svolta la cerimonia del cambio di comando del Centro Addestramento Equipaggi Multi Crew (CAE MC) tra il colonnello Pietro Carlo Zuzzaro, comandante uscente, ed il colonnello Alessandro Iaia, comandante subentrante. La cerimonia è stata presieduta dal comandante delle Scuole dell'AM/3^ regione aerea, generale di squadra aerea Silvano Frigerio, alla presenza delle autorità militari e civili e religiose del territorio.

Nel suo discorso di commiato, il colonnello Zuzzaro ha voluto ringraziare i militari che ha guidato durante il suo comando affermando che "Il cambio di un comandante per un reparto di Volo definisce un momento di rinnovamento, un passaggio di testimone [...] nel segno della continuità. Il comandante deve essere innanzitutto il primo custode della meta, colui che ricorda a tutti dove si deve andare, che controlla che la rotta venga sempre mantenuta verso il conseguimento degli obiettivi assegnati. Per queste caratteristiche parliamo di continuità nell'azione di comando. Il termine rinnovamento ci indica invece il 'come' questa azione di comando deve essere svolta. Un comandante, nel mantenere fissa la meta da raggiungere, deve sfruttare le proprie caratteristiche personali per rinnovare ed innovare la propria organizzazione."

Il colonnello Iaia, nel ringraziare le superiori autorità per la fiducia accordatagli per il conferimento del nuovo e prestigioso incarico, ha manifestato la sua intenzione di volersi ispirare al passato per rimarcare l'importanza della Scuola, di cui aveva già parte parte come istruttore e capo ufficio operazioni 8 anni fa e che compirà 10 anni il 12 dicembre 2023, proprio nell'anno del Centenario dell'Aeronautica Militare: "La nostra missione, così come ci ricorda il nostro nominativo (centro addestramento equipaggi), non si estrinseca esclusivamente nella formazione di piloti militari dalle pregevoli qualità professionali, ma soprattutto nell'addestrare uomini e donne ad operare in perfetta sinergia fra le figure professionali che compongono gli equipaggi dei velivoli plurimotore di ultima generazione, al fine di ripercorre, nel loro servire quotidiano, le gesta degli antesignani trasvolatori atlantici, portando il nostro tricolore in ogni dove in ogni condizione" come avvenuto nel 1931 con l'impresa aerea Italia-Brasile compiuta da 12 idrovolanti plurimotori. "[...] A voi uomini e donne del CAE MC ripongo la mia più totale e incondizionata fiducia per questo periodo che trascorreremo insieme; sono sicuro che sapremo lavorare congiuntamente come una squadra vincente in quanto solo attraverso la nostra azione coordinata, sinergica, leale e condivisa fra tutte le articolazioni del nostro Centro, potremo costituire, per i nostri frequentatori, il primo sano esempio di come si opera all'interno di un equipaggio di volo."

Al termine della cerimonia il generale Frigerio ha voluto evidenziare come "Il futuro ci prospetta scenari sempre più complessi ed in continua evoluzione, sfide imprevedibili cui dobbiamo rispondere; ciò impone un miglioramento continuo in ogni settore al fine di proseguire la crescita identitaria e capacitiva dell'Aeronautica Militare, quale componente irrinunciabile dello Strumento militare nazionale", ed ha augurato un buon lavoro al nuovo comandante di centro.

rheinmetal defence