Il capo di stato maggiore dell'Aeronautica Militare in visita al 70° stormo

(di Aeronautica Militare)
17/06/22

Giovedì 16 giugno, il capo di stato maggiore dell’Aeronautica Militare, generale di squadra aerea Luca Goretti, si è recato in visita presso il 70° stormo di Latina.

Dopo gli onori militari, il generale Goretti è stato accolto dal comandante del 70° stormo, colonnello Pilota Michele Grassi, il quale, nel corso di un breve briefing tenutosi presso l'aula "Graziani" ha illustrato la situazione infrastrutturale della base, soffermandosi in particolare sui lavori di ammodernamento in corso quali le nuove palazzine che andranno ad ospitare il 207° gruppo volo e gli alloggi allievi e i lavori di adeguamento infrastrutturale della mensa unica, programmati e realizzati in un'ottica di efficientamento energetico.

Nel corso del proprio intervento il generale Goretti, rivolgendosi al personale dello stormo, ha voluto rimarcare l'importanza delle Scuole dell'Aeronautica Militare, che sono "il nostro biglietto da visita, l'entry point attraverso il quale i giovani che ambiscono a far parte della nostra forza armata iniziano a muovere i loro primi passi ed è per questo che ogni singolo uomo e donna che opera qui alla scuola di volo ha un compito fondamentale, che va anche oltre la missione stessa dello Stormo. Voi avete il compito di forgiare questi giovani con la vostra serietà e il vostro impegno affinché diveniate per loro un chiaro e positivo esempio da seguire".

La visita è poi proseguita presso i cantieri in opera e le infrastrutture aeroportuali, in particolare la "Sala E-learning" dove i giovani frequentatori, attraverso dei moduli addestrativi teorici "on-line", progettati e realizzati da "tutor di contenuto" del 70° stormo in collaborazione con il personale del Re.Fo.Di.Ma. (Reparto Formazione Didattica Manageriale) dell'Istituto di Scienze Militari Aeronautiche di Firenze, svolgono la fase iniziale del percorso istruzionale. Tale fase – denominata "Ground School" - consente agli allievi di apprendere le nozioni basilari su materie quali "Traffico Aereo", "Fraseologia", "Aircraft Systems", "Meteorologia", "Emergenze" e "Medicina Aeronautica", propedeutiche per poter poi affrontare l'addestramento in volo a bordo dei velivoli T-260B.

La visita si è conclusa con la tradizionale firma dell'albo d'onore da parte del capo di stato maggiore dell'Aeronautica Militare, che ha rivolto al personale "il più sentito plauso per aver negli anni consolidato la consapevolezza del ruolo strategico e determinante che il 70° stormo ha per la forza armata, quale Ente dove tutto ha inizio per un pilota".

Il 70° stormo, posto alle dipendenze del comando scuole dell'Aeronautica Militare e 3^ regione aerea di Bari, ha sede sull'Aeroporto Militare "Enrico Comani" di Latina e da oltre sessant'anni rappresenta la prima tappa obbligatoria nella formazione professionale del "pilota militare", poiché assolve ai compiti istituzionali di selezionare e addestrare i futuri piloti militari dell'Aeronautica Militare, delle altre forze armate e corpi armati dello Stato e cadetti di altre Nazioni, attraverso il rilascio del primo brevetto al pilotaggio, il Brevetto di Pilota di Aeroplano (BPA).