Al 61° Stormo altri allievi del Kuwait

16/01/14

Mercoledì 15 Gennaio, altri tre allievi piloti del Kuwait sono giunti presso l’aeroporto militare "F. Cesari" di Galatina (LE) per frequentare le fasi III e IV dell’addestramento al volo militare.

I giovani ufficiali, provenienti dalla penisola arabica, inizieranno da subito il corso finalizzato al conseguimento del brevetto di pilota militare (fase III), per poi proseguire con il corso Lead-In to Fighter Training, propedeutico all’avvio del personale navigante sulle linee aerotattiche (fase IV).

L’arrivo degli allievi stranieri si innesta nel percorso di crescita, anche in chiave internazionale, che la Forza Armata ha pianificato per la base aerea di Galatina, da sempre punto focale nella formazione professionale di un pilota militare, rispondendo alle nuove esigenze formative e agli impegni internazionali assunti dall?Aeronautica Militare e assegnati al 61° Stormo già a partire dal 2014.

Al momento, oltre agli allievi del Kuwait, altri tre giunti lo scorso giugno stanno completando la fase III, sono assegnati alla Scuola di Volo salentina allievi di Singapore, istruttori e allievi austriaci, istruttori e allievi greci, un istruttore argentino e un istruttore francese, ed è in continua crescita l’interesse da parte di molti altri Paesi, europei ed extraeuropei, per addestrarsi in Italia.

Il Colonnello Sergio Cavuoti, Comandante del 61° Stormo, ha dichiarato "la presenza sempre più consistente di allievi stranieri sull’aeroporto militare di Galatina non fa altro che confermare le recenti prospettive di crescita pianificate per la Sheppard italiana; è l’ennesimo segnale da cui risulta che, nell’attuale scenario di imponente trasformazione dello strumento militare e di massiccio contenimento delle risorse finanziarie e umane, al Reparto, quale nicchia di eccellenza nel settore addestrativo, è riconosciuto un elevato grado di futuribilità e, quindi, permane uno degli Enti su cui la Forza Armata ha deciso di puntare per gli anni a venire".

Fonte: 61° Stormo - Galatina (LE) - Cap. Angelo Guerrieri

 

rheinmetal defence