Aeronautica Militare: Cambio al vertice del 9° Stormo “F.Baracca” di Grazzanise

(di Aeronautica Militare)
29/07/22

Mercoledì 27 luglio, presso l'Aeroporto militare di Grazzanise (CE), sede del 9° stormo "F. Baracca" dell'Aeronautica Militare, ha avuto luogo la cerimonia di passaggio di consegne tra il comandante uscente, il colonnello pilota Andrea Nanni ed il comandante subentrante, il colonnello pilota Massimo Luigi Valente.

La cerimonia, presieduta dal comandante della 1^ brigata aerea operazioni speciali, generale di brigata Riccardo Rinaldi si è svolta dinanzi alla pluridecorata Bandiera di Guerra del 9° stormo e con la partecipazione di una rappresentanza di personale e di autorità civili, militari e religiose locali, nel rispetto delle prescrizioni dettate dalla situazione emergenziale in atto.

Il colonnello Nanni, dopo due intensi anni di comando del 9° stormo, caratterizzati dall'arrivo dell'elicottero HH-101A e da altre molteplici attività legate alla costruzione delle nuove infrastrutture aeroportuali per ospitare il nuovo sistema d'arma, ha ringraziato le autorità intervenute per la vicinanza, la stima e l'affetto sempre dimostrati nei confronti del reparto del "Cavallino Rampante". Nel corso del suo intervento, il colonnello Nanni ha evidenziato come tutti gli obiettivi prefissati siano stati raggiunti grazie all'encomiabile impegno di tutto il personale, rivolgendo alle donne e agli uomini del 9° stormo parole di sentito ringraziamento e gratitudine per il lavoro svolto: "Quando sono arrivato qui avevo la convinzione (e ce l'ho tutt'ora) che per operare bene si dovesse lavorare su 3 pilastri principali: flessibilità, determinazione e consapevolezza: sui primi due campi non ho avuto da insegnarvi nulla perché nulla vi batte su questi aspetti; per cui il mio lavoro è stato semplice, ho operato solo sulla consapevolezza ovvero semplicemente rendervi partecipi di quello che io avevo in mente. Risolvere problemi, affrontare ostacoli, esplorare l'inesplorato, riuscire sempre bene in quello che si fa, avere il coraggio di lanciarsi in nuove avventure non importa quanto difficile, affrontare sempre l'avversario non importa quanto forte sia: questo è il pane quotidiano, questo è terreno di azione a voi più congeniale; lo avete fatto in modo eccellente".

Dopo il passaggio di consegne, il comandante subentrante, colonnello Valente, nel suo intervento, dopo aver ringraziato gli ospiti e le autorità, il suo predecessore per il lavoro svolto alla guida del reparto, rivolgendosi al personale del 9° stormo ha avuto modo di sottolineare: "Nei vostri volti e nel vostro modo di essere e di lavorare ritrovo parte di me. Ritrovo quel modello di rettitudine, dedizione e passione che i nostri colleghi più anziani mi hanno insegnato quasi 23 anni fa, quando da giovane tenente muovevo i miei primi passi. Così come ho fatto nel corso della mia carriera aeronautica, è a questo modello che continuerò ad ispirarmi come vostro Comandante: rettitudine, dedizione e passione, nel solco delle consolidate tradizioni del 9° stormo. Mi accingo ad intraprendere, con voi, questa nuova ed avvincente esperienza lungo il percorso di trasformazione del Reparto e della base alla 4° generazione. Nel fare ciò, continueremo ad operare in sicurezza per garantire al Paese il livello di operatività che da sempre ci contraddistingue".

Nell'intervento di chiusura della cerimonia, il generale di brigata Rinaldi, dopo aver reso un deferente saluto alla Bandiera di Guerra del 9° stormo, ha ringraziato il colonnello Nanni per il lavoro svolto: "Andrea, non credo che ci possa essere una parola migliore per descrivere il tuo lavoro che è: bravo! Il Reparto ha visto negli ultimi anni numerosi, importanti e sostanziali trasformazioni, che hanno richiesto uno sforzo gravoso, ma sono soprattutto i risultati che parlano per te. La costituzione degli equipaggi di volo dedicato alle operazioni speciali ed il riconoscimento ottenuto dal tuo reparto in seguito all'operazione Aquila Omnia sono solo alcune concrete testimonianze del tuo eccellente lavoro. Da Comandante è stato un piacere ed un privilegio averti avuto alle mie dipendenze". Ha poi proseguito formulando il più vivo "in bocca al lupo" al colonnello Valente: "Massimo, oggi si apre una nuova pagina del libro di storia del 9° stormo e tocca a te continuare a scriverla e sono sicuro che darai un importante contributo".

rheinmetal defence