Ops! L'F35 alla fine potrebbe anche funzionare e mantenere le promesse

04/11/14

Un F-35C della marina degli Stati Uniti ha completato ieri il primo atterraggio sul ponte di una portaerei al largo della costa di San Diego. L’F-35C è atterrato sul ponte della USS Nimitz (CVN 68) e questo è il primo di una lunga di serie di test in mare della durata di due settimane.

Dalla US Navy sono raggianti per quello che viene giudicato come un altro fondamentale tassello che si unisce al mosaico che porterà alla piena capacità operativa dello JSF.

I dati che si raccoglieranno durante i test serviranno alla marina per apportare le modifiche necessarie così da garantire la piena compatibilità con i vettori entro il 2018 e rendere la variante navale dell’F-35 una piattaforma d'armi ancora più efficace.

Il Pentagono dovrebbe acquistare 2400 Joint Strike Fighter per una spesa complessiva di 400 miliardi dollari, il 70 per cento in più rispetto alle proiezioni originali e per un numero maggiore di velivoli. Il contratto di produzione del Joint Strike Fighter è stato assegnato alla Lockheed nel 2001.

Ad oggi, circa 100 caccia sono stati consegnati mentre lo sviluppo e la sperimentazione continua. Circa 100 piloti di F-35 sono stati addestrati a Englin, compresi aviatori britannici e olandesi. Gran parte della formazione è stata eseguita sui simulatori perché il software del velivolo non è ancora pronto. I piloti, poi, non hanno mai compiuto missioni di addestramento al fuoco perché gli aerei non hanno ancora il software necessario, per esempio, per il bombardamento.

In effetti, parliamo di un velivolo che deve ancora raggiungere la capacità operativa iniziale: l’attuale F-35 non è ancora pronto per essere utilizzato in combattimento.

L’Air Force raggiungerà la capacità operativa iniziale dell’F-35A non appena si sarà formato il primo squadrone costituito da 12-24 velivoli, con aviatori ed equipaggi addestrati ed in grado di svolgere missioni di supporto aereo ravvicinato, interdizione e limitata soppressione e distruzione delle difese antiaeree nemiche.

L' F-35A raggiungerà la piena capacità operativa iniziale tra l’agosto e il dicembre del 2016.

Il corpo dei marine equipaggiato con gli F-35B, raggiungerà la capacità operativa iniziale non appena si sarà formato il primo squadrone costituito da 10-16 velivoli, con fanteria ed equipaggi addestrati per svolgere missioni di supporto aereo ravvicinato, interdizione, ricognizione armata e di supporto con le forze terrestri. L' F-35B raggiungerà la piena capacità operativa iniziale tra il luglio ed il dicembre del 2015.

L’Us Navy, infine, equipaggiata con gli F-35C, raggiungerà la piena capacità operativa iniziale non appena si sarà formato il primo squadrone composto da 10 aerei, con personale e piloti della marina militare addestrati ed in grado di svolgere le missioni assegnate. L' F-35C raggiungerà la piena capacità operativa iniziale tra l’agosto 2018 ed il febbraio 2019.

Franco Iacch

rheinmetal defence