L'Iran affonda una portaerei "americana"

25/02/15

Per la prima volta nella storia, i missili della Guardia Rivoluzionaria iraniana, hanno affondato una portaerei degli Stati Uniti classe Nimitz. Ovviamente parliamo di un’esercitazione che ha preso il via, questa mattina, nel Golfo Persico e nello Stretto di Hormuz.

La portaerei americana è stata attaccata con missili da crociera, razzi, decine di unità navali e due missili balistici.

Parlando con i giornalisti a margine del primo giorno di esercitazioni, l’ammiraglio Ali Fadavi, Comandante della Marina iraniana, ha annunciato che il missile da crociera “Ghadir”, con una gittata di 300 km, è stato consegnato proprio poche ore prima dell’inizio del wargame. I nostri missili – ha detto Fadavi – possono colpire bersagli mobili in tutto il Golfo Persico.

L’esercitazione “Payambar-e Azam 9” (Il Grande Profeta 9), ha preso il via questa mattina nel Golfo Persico e nello Stretto di Hormuz.

Gli americani – ha aggiunto Fadavi – temono la nostra capacità di inondare il mare di mine ed i nostri vettori hanno una potenza tale che il Pentagono non immagina nemmeno.

La potenza della nostra Marina – ha poi spiegato Fadavi - è stata riconosciuta anche dai nemici.

Fadavi ha citato un report datato undici settembre 2008 a cura del Washington Institute for the Near East Policy in cui si evidenziava il progresso della Marina iraniana negli ultimi due decenni.

E’ anche vero che Fadavi ha poi aggiunto, riferendosi alla Marina iraniana, alcuni periodi non inseriti nel report americano come “eccelse capacità navali in grado di condurre una guerra asimmetrica contro una potente forza navale”.

La portaerei Usa affondata

Qualora dovesse scoppiare una guerra, l'Iran indirizzerà la sua potenza militare contro le portaerei americane nel Golfo Persico.

Quella affondata questa mattina era una semplice replica della portaerei USS Nimitz, costruita in un cantiere navale nel porto meridionale di Bandar Abbas.

"Abbiamo dimostrato che le immense dimensioni delle portaerei americane le rendono un facile bersaglio. La distruzione dei vettori americani sono una priorità per le forze navali della Guardia Repubblicana, poiché proprio le portaerei sono il simbolo della potenza militare USA nel mondo."

Secondo la Guardia Repubblicana, per affondare una portaerei classe Nimitz, servirebbero 24 missili lanciati a sciame (idea simile soltanto concettualmente alla ben più letale tecnica d'attacco delle ‘Kirov’ con i suoi venti missili corazzati “SS-N-19 Shipwreck” dal peso di sette tonnellate a vettore).

Le forze navali della Guardia Rivoluzionaria, piccole imbarcazioni armate con missili antinave, sono indipendenti dalla principale Marina iraniana. Esse sono schierate lungo le acque territoriali del Golfo Persico.

Siamo davvero impressionati – commentano dal Pentagono – hanno affondato una replica di una nostra portaerei (foto delle unità autentiche a sx ed in fondo).

Certo – aggiungono dalla US Navy - una cosa è lanciare dei missili contro una struttura galleggiante ancorata al fondale, mentre tutt'altra è attaccare una nave da guerra da centomila tonnellate, con capacità di manovra, velocità di trenta nodi, cinquanta caccia a bordo e scortato da quattro incrociatori lanciamissili classe Ticonderoga, quattro cacciatorpediniere lanciamissili classe Arleigh-Burke (foto sotto), due fregate classe Oliver Hazard Perry e due sottomarini d'attacco a propulsione nucleare classe Los Angeles.

Un anno fa, gli analisti dell'intelligence americana hanno scoperto che l'Iran costruì un gigantesco vettore finto, molto simile nelle forme alle navi della classe Nimitz della Marina USA. Le immagini satellitari confermarono la costruzione avvenuta nel cantiere di Gachin, nei pressi di Bandar Abbas, nel Golfo Persico. I lavori sarebbero iniziati nell'estate del 2013.

La replica iraniana affondata questa mattina, misurava 333 metri, così come le Nimitz. Adottava lo stesso colore delle super-portaerei americane. Anche i caccia, ovviamente finti, erano stati ricreati sul ponte (v. articolo).

Quella affondata dagli iraniani non era una portaerei funzionante. Era un'immensa chiatta costruita per somigliare ad una portaerei americana. Ed è stata affondata.

Franco Iacch

(foto: farsnews / US DoD)

rheinmetal defence