Le perplessità circa l’affidabilità dei sistemi d’arma Made in China

(di Tiziano Ciocchetti)
01/12/22

Le esportazioni di armi cinesi stanno registrando un notevole aumento. Tra i principali clienti di Pechino figurano il Pakistan, il Bangladesh, il Myanmar e lo Sri Lanka. Tuttavia si sta verificando una crescente insoddisfazione tra gli stati clienti per il livello qualitativo delle attrezzature fornite.

Le principali lamentele riguarderebbero l’inadeguatezza del sistema di assistenza e la fornitura dei pezzi di ricambio difettosi. I paesi clienti hanno espresso più di un dubbio circa il costo elevato, relativo al ciclo di vita dei sistemi d’arma cinesi, rispetto a quelli occidentali.

Di seguito forniamo un elenco delle attrezzature militari difettose vendute da Pechino ai suoi clienti in Asia.

Bangladesh

Sommergibili

La Marina Militare del Bangladesh ha acquisito dalla Cina due sommergibili a propulsione convenzionale classe Ming Type 035G (varati negli anni ’80 dello scorso secolo), ammodernati per la cifra di 100 milioni di dollari ciascuno ed entrati in servizio nel 20171. I due battelli – denominati BNS Nobojatra e BNS Joyjatra – dall’entrata in servizio sono stati oggetto di diversi malfunzionamenti che hanno portato, nel giugno 2019, alla sospensione delle uscite in mare2.

Lo stato di manutenzione di questi sottomarini sembrerebbe estremamente scadente e ciò ne pregiudicherebbe l’impiego operativo da parte della Marina del Bangladesh.

Fregate

Bangladesh ha acquistato due fregate Type 053H3 (BNS Umar Farooq e BNS Abu Ubaidah) dalla Cina nel 2014 e nel 20203. L’ultima fregata è arrivata al porto di Mongla dopo aver riscontrato diversi difetti durante il viaggio, tra cui il radar di navigazione e il sistema di controllo del tiro dei cannoni non funzionanti. Le fregate avrebbero inoltre riscontrato gravi difetti nella girobussola e nel sistema di rifornimento e defueling degli elicotteri imbarcati.

Corvette

La Cina ha fornito alla Marina del Bangladesh quattro corvette classe C-13B, due nel 2016 e altre due nel 20204. Le principali criticità riscontrate nelle unità navali includono malfunzionamenti nel radar di sorveglianza, nel sistema di raffreddamento, nell'interfaccia del sistema di identificazione amico/nemico (IFF) e nelle operazioni di atterraggio sul ponte degli elicotteri.

Velivoli e radar

Gli aerei da addestramento di base (Diamond DA-40) e gli aerei K-8 acquistati dalla Bangladesh Air Force (BAF) sono stati oggetto di diverse criticità. I velivoli DA-40, forniti dalla Wanfeng Aviation (che ha acquisito Diamond Aircraft Industries dall'Austria nel 2017), hanno un sistema di controllo difettoso. Gli aerei K-8, acquistati dalla China National Aero Technology Import and Export Corporation (CATIC), hanno avuto problemi con il munizionamento fissato ai piloni alari. La CATIC è stata anche inadempiente nella fornitura di motori per gli aerei PT-6 per la BAF e ha potuto fornire solo tre dei dieci velivoli preventivati. Inoltre, un numero significativo di motori ha dovuto essere sottoposto a revisioni urgenti e i velivoli sono stati messi a terra. A parte questo, la qualità dei radar forniti dalla Cina alla BAF è stata segnalata come di pessima (i radar forniti sono JH-16, YLC-6 e JY-11B).

SAM FM-90

La China Precision Machinery Import Export Company (CPMIEC) ha fornito sei batterie di missili superficie-aria FM-90 all'Esercito del Bangladesh5. Sono stati riscontrati diversi problemi nei vari sistemi che compongono il SAM, tra cui quelli di fuoco e guida (FGV, di ricerca e comando (SCV), di ricambio e manutenzione (SMV), di alimentazione (PSV) e di trasporto e carico (TLV). I principali difetti includono problemi relativi a motori, sintetizzatore di frequenza, sistema di comunicazione, dispositivo di immagine agli infrarossi, display di ricerca e controllo radar.

MBT-2000

Quarantaquattro carri armati MBT-2000 sono stati forniti dalla NORINCO, nel 2012 e 2013. Quindici carri armati sono diventati inservibili a causa dei motori danneggiati e sette a causa della sovrapressione del motore. Ad oggi, solo cinque motori sono stati riparati. Inoltre la fornitura di ricambi per i carri è stata assai irregolare.

SLC-2

Radar di localizzazione delle armi (WLR) SLC-2. Cinque SLC-2 WLR sono stati forniti dalla M/s China Electronic Technology Corporation (CETC) nel 2011 e nel 2013. Tutti e cinque i radar sono fuori uso da tempo. La loro capacità di localizzare i bersagli è stata scarsa a causa del deterioramento delle prestazioni del modulo di trasmissione/ricezione (TR). Inoltre, a volte proiettano bersagli multipli come bersagli singoli o doppi, mentre in altri momenti non riescono a rilevare alcun bersaglio nemico.

Tre batterie di MLRS WS-22 sono state acquistate dalla M/s ALST nel 2013, 2014 e 2015. I problemi ricorrenti con varie parti dei sistemi d'arma, la corrosione dei razzi (guidati e non) e la mancanza di documentazione tecnica sono solo alcuni delle criticità del sistema d’arma. Quattro veicoli di lancio e un veicolo meteorologico sono inoltre inservibili a causa di componenti difettose.

L'aggiornamento di 174 carri armati cinesi T-596, iniziato nel 2015, doveva essere completato entro il 21 giugno 2022. Secondo le informazioni ricevute, il programma è in notevole ritardo e ad oggi sono stati aggiornati solo 54 carri armati. Oltre al ritardo, i carri armati aggiornati non hanno ottenuto risultati qualitativi auspicati e sono stati riscontrati diversi difetti nei mirini termici, nei dispositivi di visione notturna e nelle barre di torsione.

Pakistan

I cinesi hanno trasformato il Pakistan in una discarica per tutti i tipi di attrezzature militari obsolete, scartate e al di sotto degli standard.

Un esempio sono le fregate F-22P7, di costruzione cinese e rimesse a nuovo per la Marina pakistana (PN), sono state afflitte da vari malfunzionamenti tecnici. Nel settembre 2018, la Marina pakistana aveva richiesto alla Cina una proposta completa per intraprendere l'aggiornamento e la revisione di metà vita di queste navi, ma la Cina, non vedendo alcun profitto, non ha accettato, costringendo così la PN a rivolgersi alla Turchia.

JF-17

Il JF-17 Thunder del Pakistan8, un caccia multiruolo a basso costo realizzato in collaborazione con la Cina, sta dimostrando di avere alti costi operativi e di manutenzione. La parte critica dell'avionica del caccia è costituita dal radar KLJ-7 e dal Weapon Mission Management Computer (WMMC). Mentre il radar KLJ-7 ha dimostrato capacità al di sotto degli standard richiesti e deve affrontare diversi problemi operativi e di manutenzione, il WMMC ha una capacità limitata e ha mostrato un alto tasso di guasti dei suoi moduli, compreso il modulo del computer principale.

Non solo, il cannone da 23 mm di bordo ha avuto problemi ricorrenti con l'arresto dell'aria e lo scoppio dei colpi in camera. Sono in corso anche sforzi per integrare il velivolo con altre armi cinesi, ma con scarso successo. Inoltre, un'altra ragione chiave citata per le scarse prestazioni del JF-17 è il singolo motore russo RD-93, noto per la sua scarsa manutenibilità.

Altri problemi segnalati nel JF-17 riguardano la funzionalità del carrello d'atterraggio del muso in fase di rullaggio, le vibrazioni della ruota d'atterraggio del muso e le crepe nelle guide ventrali.

Sistemi di Difesa Aerea

L'Esercito pakistano ha acquistato nove sistemi LOMADS LY-80 dalla Cina, insieme ai radar IBIS-150. La consegna di tutti e nove i sistemi è stata completata nel 2019. Tuttavia tre non sono funzionanti a causa di guasti agli apparati di guida, ricerca e tiro. L'Esercito pakistano ha richiesto le riparazioni alla M/s Aerospace Long-March International Co Ltd (ALIT). Allo stesso modo, i cinque MANPADS cinesi FN-16 acquistati dal Pakistan non hanno superato i test funzionali nel 2020.

MBT VT-4

L'Esercito pakistano aveva stipulato due contratti con la M/s NORINCO per l'acquisto di 468 (176+292) carri armati VT-49. Durante l'ispezione di pre-spedizione, nel maggio 2021, sono stati rilevati diversi problemi nei carri armati, in seguito ai quali il Pakistan ha richiesto un'analisi delle cause delle principali criticità. Nell'ottobre 2021, la produzione di 80 carri armati VT-4 (Batch-2 della Fase-1) è stata sospesa per sei mesi e, di conseguenza, si prevede un notevole ritardo nel programma di acquisizione.

MBT Type 85 II AP

Il 7 luglio 2018 la Heavy Industries Taxila (HIT), società pakistana, ha stipulato un contratto con la NORINCO per l'aggiornamento/ricostruzione di 282 MBT Type 85 II AP10 presso la HRF (T), Taxila. In base al contratto, HIT ha ordinato 200 radiatori ad acqua per l'ammodernamento dei T-85 II AP. Dopo la fornitura iniziale di 73 radiatori ad acqua, la HIT ha chiesto alla NORINCO di modificare il materiale con cui verranno costruiti i serbatoi anteriore e posteriori dei restanti 127 radiatori ad acqua. Tuttavia, la NORINCO si è rifiutata di effettuare tale modifica e ha comunicato alla HIT che, se venisse modificato il materiale con cui sono prodotti i serbatoi dei radiatori, ciò potrebbe causare una dispersione termica.

MLRS

L'Esercito pakistano aveva acquistato sei batterie di A-100 Multi Launch Rocket System (MLRS) dalla China Precision Machinery Import and Export Corporation (CPMIEC) con la relativa manutenzione fornita dalla M/s Aerospace Long March International Co Ltd (ALIT). Secondo quanto riferito, l'Esercito pakistano aveva chiesto all'ALIT di riparare i sistemi di lancio non funzionanti, ma i rappresentanti dell’azienda si sarebbero dimostrati incapaci di farlo e avrebbero chiesto la sostituzione totale delle parti.

La PMSS Dasht11, una nave da pattugliamento marittimo acquisita dalla Cina nel 2017, ha il compito di proteggere la ZEE del Pakistan e il CPEC. L'arma principale a bordo della nave è un cannone da 30 mm a canna singola. L’arma, nel suo stato attuale, è praticamente inutilizzata poiché non ha superato i test durante le prove di accettazione in porto presso il cantiere navale Xijiang di Liuzhou, in Cina. Inoltre, sono stati segnalati gravi guasti al sistema di allarme di bordo e al sistema di comunicazione HF TX/ RX da 500W. Inoltre, è stata segnalata una perdita di carburante dal motore principale a causa di un montaggio non corretto della linea di alimentazione del cilindro n. 5. La Cina non ha ancora riparato nessuno dei problemi della nave.

La PMSS Dasht non è l'unica nave di costruzione cinese che ha suscitato critiche da parte degli ufficiali della Marina pakistana: anche la PMSS Zhob, entrata in servizio nell'agosto 2018, è affetta da una serie di problematiche che devono ancora essere sanate dagli ingegneri cinesi.

Ci sono stati notevoli ritardi in vari progetti in corso con la NORINCO, che comportano ingenti somme, come gli elicotteri d'attacco Z-10 ME (AH), il trasferimento di tecnologia (ToT) del sistema di difesa aerea LY-80, le munizioni Base Bleed e le munizioni Boat Tail. L'Esercito pakistano ha chiesto l'intervento del governo cinese al fine di sbloccare tali programmi12.

Nepal

Y-12e e MA-60

Sei aerei cinesi Y-12e (foto apertura) e MA-60 (foto) sono stati acquistati dal Nepal per le sue compagnie aeree nazionali. Dei sei aerei, due sono stati sovvenzionati dal Partito Comunista Cinese (PCC) e quattro sono stati acquistati tramite accordo tra i due governi13. Ora giacciono inutilizzati perché non sono adatti al terreno del Nepal e non sono disponibili pezzi di ricambio. Questi aerei hanno tassi di manutenzione estremamente bassi e richiedono grandi sforzi di manutenzione. I cinesi si sono rifiutati di prendere in considerazione le richieste del Nepal di sostituirli. Il prestito per l'acquisto degli aerei dalla Cina, tuttavia, ha continuato a pesare sulla compagnia aerea che deve ancora saldare debiti per 35,1 milioni di dollari al Ministero delle Finanze del Nepal che, a sua volta, sta rimborsando il prestito del Partito Comunista Cinese con un interesse esorbitante dell'1,5%, oltre a una tassa di servizio e a spese di gestione pari allo 0,4% dell'importo complessivo del prestito.

Kenya

Il Kenya ha acquistato i veicoli blindati NORINCO APC VN-4 nel 2016. Questi mezzi, denominati "Rhinoceros", sono prodotti dalla società statale Chongqing Tiema Industries in Cina. Tre incidenti gravi dovuti a guasti hanno causato vittime tra il personale militare kenyota14.

Algeria

Nel 2013 si è verificato un incidente nei pressi della base aerea algerina di Tindouf durante il periodo di test della versione da esportazione del UCAV cinese CH-4B, il velivolo è andato distrutto. Il secondo incidente si è verificato nei pressi della base aerea di Ain Oussera, il 9 marzo 2015. Il problema principale del CH-4B è la perdita di stabilità durante la fase di atterraggio (al di sotto dei 200 metri di quota), tale criticità è la causa di questi incidenti. Un terzo incidente è stato segnalato dall'Aeronautica militare algerina nei pressi della base aerea di Bir Rogaa nel 201915.

Thailandia

Il primo ministro thailandese Prayut Chan-o-Cha ha minacciato, il 04 aprile 2020, di annullare un accordo per l'acquisto dei sommergibili cinesi della classe S26T Yuan, a meno che Pechino non installi sui battelli il motore MTU 39616 di produzione tedesca. I cinesi avevano presumibilmente richiesto una modifica del contratto che prevedeva, invece, l’installazione dei motori cinesi MWM 620. È altresì evidente che, considerando la cattiva reputazione riguardante i sistemi propulsivi cinesi, i thailandesi non sembrerebbero disposti a procedere con l'accordo a meno che le loro richieste non vengano accettate.

Myanmar

Un aereo da trasporto tattico Y-8F200W, fornito dalla Cina alle Forze aeree del Myanmar, nel marzo 2016, è precipitato nel giugno 2017. L'aereo da trasporto tattico ha improvvisamente perso il contatto radio durante un volo da Myeik a Yangon17. A bordo c'erano 122 passeggeri, tra cui 108 militari e i loro familiari, oltre a 14 membri dell'equipaggio. L'aereo era stato consegnato alle Forze Aeree del Myanmar dalla società cinese CATIC nel marzo 2016.

17https://www.emergenza24.org/myanmar-birmania-incidente-aereo-07-06-2017/

Foto: Ministry of National Defense of the People's Republic of China / Shadman Samee / Inter Services Public Relations Directorate (Pakistan) / web

rheinmetal defence