La fregata Fasan entra nel Mar Nero

(di Tiziano Ciocchetti)
01/07/21

La fregata Fasan della Marina Militare è entrata nel Mar Nero, e viene monitorata dalle unità aeronavali della Flotta del Mar Nero.

Il Fasan partecipa all’esercitazione Sea Breeze 2021, insieme alla Marina ucraina e alle altre della NATO.

Il ministro della Difesa della Federazione Russa, il generale di corpo d’armata Sergej Kužugetovič Šojgu, ha comunicato alla stampa che “le forze e i mezzi della flotta del Mar Nero stanno controllando le azioni della fregata Virginio Fasan della Marina Militare italiana, entrata nel Mar Nero il 1° luglio 2021".

Sea Breeze è il nome dell'operazione Nato (iniziata lo scorso 28 giugno) che durerà due settimane e coinvolgerà circa 5.000 militari degli Stati membri dell'Alleanza Atlantica e di altri Paesi. Parteciperanno circa 30 navi Usa e 40 aerei, compreso il cacciatorpediniere missilistico USS Ross e quello britannico HMS Defender. Quest’ultimo coinvolto nell'incidente di una settimana fa, allorquando una nave russa ha sparato dei colpi di avvertimento dopo che il caccia inglese aveva sconfinato nelle acque territoriali della Crimea.

Il Fasan è una fregata antisom della classe Bergamini, equipaggiata con 16 celle VLS A50 (riempite con un numero imprecisato di missili superficie-aria ASTER-15/30) e armata con due pezzi da 76/62 (con munizionamento convenzionale), due mitragliere da 25/80, 4 missili antisom MILAS e 2 lanciatori tripli per siluri leggeri MU90. Mentre non risulterebbero immagini che accertino la validazione del Fasan al lancio dei missili antinave TESEO Mk-2/A.

Foto: Marina Militare