Lepanto ieri e oggi: la Turchia si muove
Il 7 ottobre del 1571 a Lepanto i Cristiani sconfiggono i Turchi, rinviando di qualche secolo la fine della civiltà occidentale. Di acqua ne è passata tanta. Così tanta che a...
Leggi
La fabbrica del terrore
La continuazione dei conflitti civili disseminati nel Medio Oriente siriano ed iracheno separa sempre maggiormente la divisione già fisiologica tra sunniti e sciiti minacciando...
Leggi
"Nigeria, adesso si cambia!"
Queste erano le parole del candidato del partito di opposizione APC alla presidenza, il Generale (rtd) Buhari (foto a sx), che adottando come simbolo la scopa di giunco, come a...
Leggi
Principali differenze fra Qatar e Abruzzo
(A sei anni dal terremoto una riflessione su come gira il mondo...) Quanto è grande il Qatar? Più o meno come l’Abruzzo e come l’Abruzzo è bagnato dal mare. Si potrebbe pensare...
Leggi
Israele, Palestina e l'International Criminal Court
L’inizio del 2015 non è stato di buon auspicio per il premier israeliano Benjamin Netanyahu il quale, malgrado abbia riottenuto la fiducia dell’elettorato, è testimone di un...
Leggi
I flagelli del Kenya: dall'indifferenza ad al Shabaab
Il Kenya, tra i tanti tratti che lo descrivono, ha tre caratteristiche che se prese insieme lo rendono unico: 1) sta in Africa 2) c’è una differenza semantica tra le parole ...
Leggi
Uranio e vecchi merletti l’Iran e le “ziette” del 5+1
L’Iran degli Ayatollah ha finalmente firmato l’accordo per il controllo del nucleare, il prossimo decennio sarà caratterizzato da pace e tranquillità per il medioriente. Quanta...
Leggi
L'Iran e il nucleare. Le ragioni che innervosiscono Israele
Gli accordi di Losanna sul nucleare iraniano fanno notizia come il viatico di un nuovo mondo di pace. La diplomazia però conta più della demagogia e non tutti accolgono la novella...
Leggi
Da "Charlie don't surf" a "je suis Charlie"
Coppola non è un cappello ma un regista. Il regista di Apocalypse now, non di Pierino alla riscossa. Nell’immaginario...
Leggi
Il dilemma del prigioniero al tempo di Latorre e Girone
Tra nove giorni il sottufficiale di marina Massimiliano Latorre, dopo un periodo di convalescenza in Italia dovrà fare...
Leggi
La componente militare degli Stati del Golfo
I soldi possono fare tanta felicità, ma sanno anche guidare una coalizione militare? Sono ormai diversi giorni che...
Leggi
La Somalia grida "Italia" e l'Italia non risponde
Sono le 17 di un venerdì a Mogadiscio dove anche il rumore delle cinture esplosive è normalità. Il commando di 9...
Leggi
Se l'Iran molla gli ormeggi
Non si fermano nella notte gli attacchi sauditi alle postazioni sciite nello Yemen e, mentre il mondo si divide,...
Leggi
La primavera yemenita profuma di guerra
Finora lo Yemen e i suoi protagonisti politici sono sempre riusciti a tirare la corda quel tanto che bastava per...
Leggi
In Libia l'Italia rischia definitivamente la propria credibilità internazionale
Sono giorni che si sente ripetere da più parti : "siamo pronti per un intervento militare in Libia." A parte  le buone...
Leggi
Il reclutamento dei terroristi islamici
L'associazione terroristica di matrice fondamentalista islamica (ISIS) sta eseguendo un massiccio programma di...
Leggi
IS o ISIS questo è il dilemma
Le giornate convulse seguite alla conquista di Kobane e di Tikrit da parte degli uomini neri del califfo hanno portato...
Leggi
Navi da guerra ai limiti del mare territoriale libico contro l’'Isis
Ormai, si va sempre più focalizzando l’'azione coercitiva armata della comunità internazionale nei riguardi dell’'...
Leggi
Distruggere la cultura per distruggere un popolo: dai Taliban all’Isis
Dopo aver fatto saltare la tomba di Giona e distrutto il tesoro archeologico di Ninive i jihadisti dell’Isis non si...
Leggi
Analisi del terrorismo
Il terrorismo, soprattutto all’indomani dell’attentato al World Trade Center di New York e al Pentagono a Washington DC...
Leggi

Pagine