Stretta finale per Aleppo. L’esercito siriano forza i tempi e avanza nei distretti est

(di Giampiero Venturi)
23/11/16

Sembra ormai solo questione di tempo. Mentre continua incessante il bombardamento delle forze aeree russe e siriane sulle fortificazioni islamiste nell’area metropolitana di Aleppo ancora sotto controllo ribelle, reparti di fanteria della 102a Brigata della Guardia Repubblicana, avanzerebbero in queste ore nell’estrema periferia orientale della città, nel distretto di Hanano. Le notizie seguirebbero quelle della già avvenuta riconquista di Jabl Badro, distretto confinante sempre nella parte orientale di Aleppo.

Dallo Stato Maggiore di Damasco intanto viene confermata la creazione di un quinto Corpo d’Armata sulla base delle nuove leve arruolate nei mesi scorsi. Ai tre Corpi strutturali dell’esercito, nell’ottobre del 2015 si era già aggiunto un quarto, operativo nel nord est del Paese. Il 5° Corpo avrà base addestrativa a Qatana, 30 km a sudovest di Damasco, non lontano dal confine libanese.

Questa nuova fase di rinvigorimento delle Forze Armate siriane si lega alle notizie che provengono dall’Egitto, dove il Presidente Al Sisi ha confermato l’appoggio ad Assad (e ad Haftar in Libia, n.d.a…), allo scopo di neutralizzare lo Stato Islamico in ogni sua forma. A questo proposito, segnaliamo la campagna militare del Cairo in corso ormai da alcune settimane per bonificare il Sinai da presenze islamiste.

In attesa di prove tangibili del nuovo corso USA in Medio Oriente, previsto dal 2017, la morsa contro i ribelli fondamentalisti (e moderati), si stringe ulteriormente.

(foto: SAA)

rheinmetal defence