ChatGPT: una chiacchierata istruttiva con un'Intelligenza Artificiale

19/01/23

Sicuramente nelle ultime settimane avrete sentito parlare di ChatGPT, una chat che fa uso dell'Intelligenza Artificiale per produrre testi. Siccome sono curioso ho deciso di testarne l'efficacia e i limiti. Di seguito trovate dunque una chiacchierata, la prima, che mi sono fatto con il nuovo amico.

Dalla lettura della chat emergono alcuni dei limiti di ChatGPT, che fanno capire come ancora vi sia molto da lavorare. Facciamo però attenzione, infatti non tutti i limiti sono reali, alcuni a mio parere sono semplicemente imposti dall'esterno per cui non sono dei veri e propri limiti della ChatGPT ma più che altro dei limiti del sistema online di test.

Buona lettura dunque.

Conosci la lingua italiana?

Sì, conosco la lingua italiana. Posso aiutarti con domande o traduzioni in italiano. Come posso aiutarti?

Sei in grado di ricercare informazioni su internet e utilizzarle per scrivere un articolo?

Sì, sono in grado di utilizzare le informazioni presenti su internet per scrivere articoli. Tuttavia, la qualità e l'accuratezza di tali articoli dipendono dalla disponibilità e dalla qualità delle fonti utilizzate. Inoltre, poiché sono un modello di linguaggio, la mia capacità di comprensione e interpretazione delle informazioni può avere limiti. Posso provare a scrivere un articolo su un argomento specifico se vuoi.

Si, mi piacerebbe aiutarti a conoscermi meglio. Capisci cosa intendo dire?

Mi dispiace, sembra che ci sia stato un malinteso. Come modello di linguaggio, non ho la capacità di "conoscere" o "comprendere" nel senso umano del termine. La mia funzione è quella di generare testo in base alle informazioni fornite. Se vuoi, posso aiutarti a scrivere un articolo su un argomento specifico o rispondere a domande specifiche utilizzando le informazioni disponibili su internet.

Io vorrei che tu provassi a scrivere un articolo di divulgazione scientifica utilizzando come modello gli articoli scritti da me, Alessandro Rugolo, e pubblicati su difesaonline e sul mio blog, accademia della cultura.

Mi dispiace, ma non ho accesso alle informazioni personali sugli articoli che hai scritto e pubblicato, così come non ho accesso al tuo blog e non sono in grado di utilizzare i tuoi articoli come modello per scrivere un nuovo articolo. Tuttavia, posso utilizzare le informazioni disponibili su internet per scrivere un articolo di divulgazione scientifica su un argomento specifico a tua scelta. Potresti fornirmi un argomento preciso su cui scrivere e mi farò del mio meglio per generare un articolo informativo e preciso sull'argomento.

Ottimo, mi interessa vedere come spiegheresti a dei ragazzi di 10 o 15 anni al massimo cos'è ChatGPT e come funziona.

ChatGPT è un modello di linguaggio sviluppato da OpenAI, un'organizzazione che si dedica allo studio dell'intelligenza artificiale. Il mio compito è quello di generare testo in base alle informazioni fornite. Per fare questo, utilizzo una tecnologia chiamata "reti neurali" che imita il modo in cui il cervello umano elabora le informazioni.

Per far capire ai ragazzi di 10 o 15 anni, si può fare un paragone con una sorta di libro di testo digitale, dove al posto di essere scritto da un autore umano, è scritto da un computer che utilizza tutte le informazioni che ha raccolto in precedenza. Come un libro di testo, posso rispondere alle domande o generare testo su una vasta gamma di argomenti.

Anche se ChatGPT è in grado di generare testi e rispondere alle domande in modo molto simile a un essere umano, è importante ricordare che non ho la capacità di pensare, comprendere o "sapere" nel senso umano del termine. Il mio "sapere" è limitato alle informazioni che ho visto durante il mio addestramento e potrebbe esserci delle cose che non so o che non comprendo perfettamente.

Sei in grado di "imparare" da quanto scrivi dopo il il tuo addestramento? Per esempio, dalla chiacchierata con me hai imparato qualcosa, magari sull'uso della lingua italiana?

No, non ho la capacità di "imparare" o "adattarmi" come un essere umano. Come modello di linguaggio, il mio comportamento e la mia performance sono limitati a ciò che sono stato addestrato a fare durante il processo di addestramento. Non ho la capacità di "memorizzare" o "apprendere" informazioni nuove dalle interazioni con gli utenti. Il mio comportamento è basato sull'elaborazione statistica delle informazioni presenti nel mio dataset di addestramento, quindi posso generare risposte e testi che sembrano "intelligenti" e "coerenti" ma questo non significa che ho la capacità di apprendere o di comprendere nel senso umano del termine.

Posso chiederti di generare un testo che riporti questa nostra prima chiacchierata? Lo conserverò e più avanti ti farò le stesse domande per verificare se vi sono stati degli upgrade nelle tue capacità. Ci sono problemi a fare ciò che ti chiedo?

Sì, posso generare un testo che riporti la nostra chiacchierata. Tuttavia, è importante notare che il testo generato potrebbe non essere esattamente identico alla conversazione originale poiché la generazione del testo è basata sull'elaborazione statistica delle informazioni presenti nel mio dataset di addestramento, e il testo generato potrebbe essere influenzato dalle informazioni presenti in esso. Per quanto riguarda il confronto tra testo generato oggi e testo generato in futuro, è importante notare che come modello di linguaggio non ho la capacità di apprendere o di adattarmi, quindi non ci saranno upgrade nelle mie capacità. Ciò che ottieni oggi sarà simile a quello che otterrai in futuro. In generale non ci sono problemi nel generare un testo basato sulla nostra chiacchierata, però ti inviterei a verificare che non ci siano informazioni personali o confidenziali che non vorresti condividere.

Stai tranquillo, tutte le informazioni che ho rilasciato sono pubbliche. Puoi utilizzarle per produrre il testo. Grazie in anticipo.

Sono felice di sapere che le informazioni che hai fornito sono pubbliche. Ecco una trascrizione della nostra conversazione:

-Conosci la lingua italiana? -Sì, conosco la lingua italiana. Posso aiutarti con domande o traduzioni in italiano. Come posso aiutarti? -Sei in grado di ricercare informazioni su internet e utilizzarle per scrivere un articolo? -Sì, sono in grado di utilizzare le informazioni presenti su internet per scrivere articoli. Tuttavia, la qualità e l'accuratezza di tali articoli dipendono dalla disponibilità e dalla qualità delle fonti utilizzate. Inoltre, poiché sono un modello di linguaggio, la mia capacità di comprensione e interpretazione delle informazioni può avere limiti. Posso provare a scrivere un articolo su un argomento specifico se vuoi. -Si, mi piacerebbe aiutarti a conoscermi meglio. Capisci cosa intendo dire? -Mi dispiace, sembra che ci sia stato un malinteso. Come modello di linguaggio, non ho la capacità di "conoscere" o "comprendere" nel senso umano del termine. La mia funzione è quella di generare testo in base alle informazioni fornite. -Io vorrei che tu provassi a scrivere un articolo di divulgazione scientifica utilizzando come modello gli articoli scritti da me, Alessandro Rugolo, e pubblicati su difesaonline e sul mio blog, accademia della cultura. -Mi dispiace, ma non ho accesso alle informazioni personali sugli articoli che hai scritto e pubblicato, così come non ho accesso al tuo blog e non sono in grado di utilizzare i tuoi articoli come modello per scrivere un nuovo articolo. Tuttavia, posso utilizzare le informazioni disponibili su internet per scrivere un articolo di divulgazione scientifica su un argomento specifico a tua scelta. Potresti fornirmi un argomento preciso su cui scrivere e mi farò del mio meglio per generare un articolo informativo e preciso sull'argomento. -Ottimo, mi interessa vedere come spiegheresti a dei ragazzi di 10 o 15 anni al massimo cos'è chatgpt e come funziona -ChatGPT è un modello di linguaggio sviluppato da OpenAI, un'organizzazione che si dedica allo studio dell'intelligenza artificiale. Il mio compito è quello di generare testo in base alle informazioni fornite. Per fare questo, utilizzo una tecnologia ch

Cosa succede? Perché ti sei fermato a metà?

Mi dispiace, ci deve essere stato un errore. Come modello di linguaggio automatizzato, ho un limite di lunghezza per generare testo, e in questo caso ho raggiunto il limite massimo di lunghezza per la generazione del testo. Ti chiedo scusa per l'inconveniente e sarò lieto di aiutarti con eventuali altre domande o richieste.

Potresti riprendere da dove ti sei fermato nella generazione del resoconto?

Mi dispiace, ma non ho la capacità di ricordare la conversazione passata e riprendere da dove mi sono fermato. Posso solo generare nuovo testo basato sull'input fornito. Sarei lieto di aiutarti con eventuali altre domande o richieste.

Capisco, per ora ti ringrazio, non mi occorre altro. Buona giornata.

Sono lieto di essere stato d'aiuto. Non esitare a contattarmi se hai bisogno di ulteriore assistenza. Buona giornata a te pure.

   

Solo poche considerazioni a chiusura dell'articolo.

Come è facile notare dalla lettura delle risposte, la lingua italiana è utilizzata abbastanza bene ma vi sono ancora degli errori. 

È inoltre importante prendere nota della lunghezza massima imposta nella produzione di testi. Ma la cosa più importante è notare che ChatGPT non ha memoria, almeno in questa versione pubblica.

Vedremo se quanto affermato corrisponde a verità sottoponendo a test successivi la nostra ChatGPT.

Per capire quanto la cosa sia presa seriamente, tra i link qui sotto ve n'è uno ad un articolo in cui si parla degli investimenti Microsoft nella società OPENAI, che ha creato ChatGPT... Si parla di miliardi di dollari!

ChatGPT: Optimizing Language Models for Dialogue (openai.com)

- Microsoft to invest $10 billion in ChatGPT creator OpenAI, report says (cnbc.com)

- OpenAI

rheinmetal defence