Il 187° reggimento “Folgore” celebra il 78° anniversario del lancio di guerra su Cefalonia

(di Stato Maggiore Esercito)
24/04/19

È stato celebrato, all’interno della Caserma “Vannucci”, il 78° anniversario del lancio di guerra su Cefalonia avvenuto il 30 aprile 1941. La cerimonia è stata particolarmente sentita anche dalla comunità livornese presente con le autorità civili e militari e con oltre cento giovani studenti degli Istituti “Carducci”, “Galileo Galilei” e “Vespucci – Colombo". Numerosi anche i precedenti comandanti di reggimento e del 2° battaglione “Tarquinia”, nonché i paracadutisti di ogni grado che hanno servito nelle fila del reggimento e nell’allora 2° battaglione testimoniando un attaccamento e un senso di appartenenza indissolubili negli anni.

Nel corso dell'evento sono stati consegnati, ai paracadutisti che si sono particolarmente distinti per spirito di sacrificio e abnegazione, i trofei ”Cefalonia” e “Meloria”, quest’ultimo consegnato, come da tradizione, dal signor D’Alessandro, fratello del paracadutista Antonio caduto nella tragedia del 9 novembre 1971.

Il comandante del 187°, colonnello Nicola Mandolesi, rivolgendosi ai propri militari, ha sottolineato come oggi, alla stessa stregua di 78 anni fa quando i paracadutisti a Cefalonia non esitarono a gettarsi anima e corpo nella missione ricevuta, non vi sia alcuna remora o risparmio di energie nell’affrontare i compiti assegnati. Il futuro ha un cuore antico e uomini e donne del 187° sono custodi e traghettatori di quei valori che nel 1941 ricoprirono di onore i paracadutisti italiani.