Conclusa la Golden Wings 2018

(di Stato Maggiore Esercito)
12/12/18

​Si è conclusa, presso la caserma “Perotti” di Firenze, l'esercitazione "Golden Wings 2018", che ha visto interessato il Comando della divisione Friuli, e alcune sue unità dipendenti, nel testare le fasi di pianificazione, organizzazione ed esecuzione di operazioni militari NATO condotte sotto egida ONU. 
Lo scenario è stato improntato su una spiccata dinamicità delle varie attività militari vedendo, nel contempo, il Nato Rapid Deployable Corp (NRDC-ITA) di Solbiate Olona, simulare il ruolo di comando superiore.
L’impostazione scelta per l’esercitazione è stata quella di un addestramento “federato”, cioè uno scenario tattico condiviso con altre esercitazioni dell’Esercito in corso di svolgimento in altre località ma accomunate dal medesimo scenario. 
Con questa modalità hanno partecipato, alla stessa attività, il Comando Genio con l'esercitazione “Smart Sapper” chiusa alcuni giorni fa presso le aree di Dinazzano Po (RE) e di Scalo Po (PC), il Comando dei Supporti Logistici, che a Foligno ha schierato un ospedale da campo “Role 2 avanzato” ed il 6° reggimento logistico di supporto generale per la gestione delle attività aeroportuali, nell'ambito della esercitazione “Atlante” del Comando delle Forze Operative Terrestri di Supporto di Verona.

Federate nella "Golden Wings 2018" della divisione Friuli anche la “Mangusta” conclusa mercoledì 5 dicembre dalla brigata paracadutisti Folgore nel senese e la “Shardana”, portata a termine dal Comando Artiglieria nel poligono di Monte Romano (VT).
Piena soddisfazione per i risultati ottenuti è stata espressa dal comandante della divisione Friuli, generale di divisione Carlo Lamanna, e dal comandante delle Forze Operative Nord, generale di corpo d’armata Amedeo Sperotto.