Nascono i cacciatori di Sicilia: lo squadrone carabinieri ha sede a Sigonella

(di Arma dei Carabinieri)
13/05/17

Questa mattina, a Sigonella, presso l'Aeroporto "Cosimo di Palma", ha avuto luogo la cerimonia di istituzione dello Squadrone Carabinieri Eliportato "Cacciatori Sicilia", alla presenza del ministro della Difesa Roberta Pinotti, del ministro dell'Interno Marco Minniti, del capo di stato maggiore della Difesa generale Claudio Graziano e del comandante generale dell'Arma dei Carabinieri Tullio Del Sette.

Il nuovo reparto dislocato all'interno della base dell'Aeronautica Militare viene istituito, su autorizzazione del ministero della Difesa, dal comando generale dell'Arma, con lo scopo di concorrere con i carabinieri dell'Organizzazione Territoriale della Sicilia alle attivitĂ  sul terreno, forti dell'esperienza maturata in Sardegna e Calabria dove i reparti dei cacciatori perlustrano la Barbagia e l'Aspromonte.

Lo Squadrone istituito in Sicilia batterĂ  le zone piĂą impervie dell'isola in cerca dei grandi latitanti di Cosa Nostra ed eserciterĂ  una capillare azione di controllo del territorio mediante perlustrazioni e appiattamenti, battute e rastrellamenti, posti di blocco, posti di ascolto e controllo, vigilanza e pattugliamenti eliportati.
Inoltre, per particolari esigenze operative, lo squadrone carabinieri eliportato "Cacciatori Sicilia" potrĂ  efficacemente concorrere ad integrare temporaneamente il dispositivo dell'Arma in altre Regioni e a rafforzare i servizi svolti dai comandi territoriali, con aliquote di forza di entitĂ  variabile.
Ulteriore concorso potrĂ  essere dato nelle operazioni di soccorso in caso di pubbliche calamitĂ , come primo e tempestivo intervento, e nelle attivitĂ  di ricerca e soccorso di persone disperse in zone impervie.

Il reparto, che ha una forza organica di circa 60 unitĂ , opererĂ  alle dirette dipendenze del vice comandante della Legione Carabinieri "Sicilia" e si articolerĂ  su 2 plotoni "Cacciatori", ciascuno con 5 squadriglie composte da 6 unitĂ .