Hugin 1000 e Multipluto, nuove capacità d’impiego per Nave Vieste

(di Marina Militare)
13/12/17

Il cacciamine Vieste è la prima unità della Marina Militare ad essere equipaggiata con due veicoli A.U.V. (Autonomous Underwater Veichle) di ultima generazione, lo Hugin 1000 ed il recente Multipluto.

L'ammiraglio Donato Marzano (comandante in capo della Squadra Navale), in visita su Nave Vieste, ha sottolineato che l'impiego di entrambi i veicoli, incrementerà significativamente le capacità di ricerca subacquea, specie a quote profonde, ed amplierà gli scenari operativi nei quali l'unità potrà operare in futuro.

Infatti, il veicolo autonomo Hugin 1000, è capace di raggiungere la profondità di 3000 metri ed è dotato di sofisticatissimi sistemi di mappatura dettagliata del fondale marino. In passato, ha collaborato nelle indagini di recenti sinistri marittimi, al ritrovamento di svariati relitti della prima e della seconda guerra mondiale e al ritrovamento di oggetti di elevata rilevanza economica.

Oggi, con il nuovo veicolo filoguidato Multipluto, dotato di videocamera e braccio telescopico, potranno essere impiegati entrambi potenziando le capacità dell'unità, che, operando anche come unità isolata, è in grado di investigare, classificare ed identificare oggetti di diversa natura su alti fondali.

L'unità ha lasciato il porto di La Spezia per un'attività che per circa tre settimane la vedrà impiegata a favore della salvaguardia ambientale delle nostre coste nella localizzazione e ricerca di manufatti e ordigni bellici.