Celebrati i 30 anni dell’AMX e l’80° anniversario del 51° Stormo

(di Aeronautica Militare)
14/09/19

Si è conclusa ieri, venerdì 13 settembre, presso l’aeroporto militare di Istrana, alla presenza del capo di stato maggiore dell’Aeronautica, generale di squadra aerea Alberto Rosso, la celebrazione dei 30 anni dall’entrata in linea del velivolo AMX ed il contestuale 80° anniversario della costituzione del 51° Stormo.

La ricorrenza che ha riguardato gli 80 anni di vita dello Stormo è stata formalmente suggellata mediante lo svolgimento di un alzabandiera solenne durante il quale il capo di stato maggiore dell’Aeronautica, alla presenza delle numerose autorità locali, ha evidenziato il forte legame tra lo Stormo e la terra che lo ospita. Il generale Rosso ha sottolineato nel suo intervento come “la storia e le tradizioni del 51° Stormo, cosi gloriose, sono un patrimonio fondamentale per la nostra Forza Armata”. Non è mancato un riferimento all’altro protagonista della giornata, l’AMX, il velivolo che “ in questi 30 anni ha contribuito a costruire pagine importantissime di vita aeronautica, consentendo all’Italia di ben figurare all’estero in tutte le operazioni di mantenimento della pace, in Afghanistan, come in Iraq, ed è la macchina che ha volato operativamente più ore rispetto alle altre linee aero-tattiche dell’Aeronautica. Continueremo ad avvalerci del 51° Stormo – ha concluso il capo di stato maggiore dell’Aeronautica - e della professionalità del suo personale, per contribuire con macchine più moderne alla difesa e alla sicurezza del Paese".

Al termine della cerimonia di alzabandiera solenne si è svolto il sorvolo degli AMX del 132° Gruppo volo che per l’occasione hanno volato insieme con i velivoli della Pattuglia Acrobatica Nazionale, che hanno impreziosito la ricorrenza con un volo di addestramento sulla base trevigiana. Particolarmente apprezzata dai circa tremila radunisti e cittadini che, previo accredito, hanno voluto prendere parte all’evento, è stata la presentazione del filmato sui 30 anni di vita dell’AMX, un contributo con il quale si sono ripercorsi tre decenni di storia operativa di questo velivolo caratterizzata da un impiego vastissimo, in operazioni reali ed in esercitazioni in ogni angolo del mondo. I tanti visitatori intervenuti hanno potuto conoscere in questo contesto che l’AMX vanta uno storico primato: con più di 18.000 ore volate in operazioni reali, questo aereo detiene un record di tutto rispetto ovvero quello di essere il velivolo aerotattico dell’Aeronautica Militare maggiormente utilizzato nelle missioni al di fuori dei confini nazionali, per oltre due terzi della sua vita operativa.

Tutti gli intervenuti hanno poi avuto la possibilità di conoscere maggiori dettagli della vita dei Gruppi di Volo che hanno avuto in dotazione l’AMX accedendo alla relativa mostra storico- fotografica, oltre a poter ammirare da vicino anche numerosi altri velivoli in dotazione all’Aeronautica Militare, presenti in mostra statica all’interno dell’aeroporto. Particolarmente apprezzati dai tantissimi appassionati sono stati gli AMX in versione Special Color riportanti i colori e la simbologia dei gruppi volo che nel corso degli ultimi tre decenni hanno utilizzato questo aeroplano.

Le celebrazioni degli 80 anni del 51° Stormo e dei 30 anni dell’AMX hanno avuto particolare risonanza soprattutto per la popolazione locale da decenni legata al 51° Stormo da un particolare connubio di amicizia e di affetto. Per sottolineare questo rapporto particolare che lo Stormo vanta col territorio in cui insiste, una parte degli eventi si è appositamente svolta proprio nel pieno centro storico di Treviso, tra i cittadini che da sempre sono parte integrante della vita del reparto. È proprio per questo motivo che giovedì 12 settembre, in stretta collaborazione con gli Enti locali, al cospetto delle autorità militari e civili, nella prestigiosa cornice del Salone dei Trecento, si è tenuta la presentazione del libro “30 anni di AMX”, realizzato dallo Stato Maggiore Aeronautica 5 Reparto - edizioni Rivista Aeronautica, seguita nel tardo pomeriggio, da un concerto della Fanfara della 1 Regione Aerea dell’Aeronautica Militare aperto a tutta la cittadinanza in Piazza dei Signori sempre nel centro storico di Treviso.