Ucciso il nuovo capo dell'ISIS in Afghanistan

(di Redazione)
15/07/17

La portavoce del Pentagono, Dana W. White, ha dichiarato che le forze statunitensi l'11 luglio hanno ucciso Abu Sayed, capo dello Stato islamico d'Iraq e di Siria-Khorasan, in un attacco al quartier generale del gruppo nella provincia di Kunar, in Afghanistan.

"Il raid ha eliminato anche altri membri di primo piano dell'ISIS e minerà notevolmente i piani del gruppo terroristico di espandere la sua presenza nel Paese".

I leader dell'ISIS avevano scelto Abu Sayed come guida dopo che le forze afghane e americane avevano terminato i precedenti capi: Hafiz Sayed Khan a fine luglio 2016 e Abdul Hasib, a fine aprile di quest'anno.

Le forze afghane e statunitensi avrebbero lanciato un'offensiva contro l'ISIS all'inizio di marzo per sloggiare i ribelli dalla provincia di Nangarhar e inviare un messaggio all'ISIS: non esiste alcun luogo sicuro per i terroristi in Afghanistan.

(foto: U.S. DoD / U.S. Marine Corps)