Volo inaugurale del primo Boeing P-8A Poseidon del Regno Unito

(di Boeing)
16/07/19

Il primo Boeing P-8A Poseidon della UK Royal Air Force (RAF) è decollato da Renton, Washington, alle 10:00 del 12 luglio, segnando il volo inaugurale di questo primo P-8A britannico.

Durante i 90 minuti di volo sono stati effettuati vari test fondamentali, prima dell’atterraggio e dello spostamento dell’aereo alla fase successiva di preparazione che precede la consegna al cliente, con l’installazione dei sistemi militari.

Il Ministero della Difesa (MOD) britannico (MOD) e il personale della Royal Air Force, insieme ai leader del programma Boeing P-8, hanno assistito al decollo e all’atterraggio dell’aero verniciato di recente, che porta il numero ZP801.

“Questa è una grande pietra miliare nel viaggio del P-8A Poseidon verso il Regno Unito, dato che siamo sempre più vicini al suo arrivo in Scozia”, ha detto l’Air Commodore Richard Barrow, il principale responsabile del programma P-8A del Regno Unito. “La piattaforma migliorerà la capacità di pattugliamento marittimo del Regno Unito con una tecnologia avanzata e all’avanguardia”.

La flotta P-8A Poseidon della RAF supporterà la sorveglianza marittima, la guerra anti-sottomarina, e anti-ship, aumentando la protezione delle portaerei della classe Queen Elizabeth.

Il primo dei nove P-8A ordinati dal Regno Unito passa ora allo stabilimento P-8 Installation and Checkout a Tukwila, Washington, dove saranno installati i sistemi di missione e verranno eseguiti ulteriori test, prima della consegna finale al cliente entro la fine dell’anno. Quando l’aereo verrà consegnato, per prima cosa volerà verso la U.S. Naval Air Station Jacksonville per l’ulteriore preparazione e il training con il personale UK, prima di volare verso casa nel Regno Unito. La RAF prenderà in consegna ZP801 entro la fine dell’anno e l’aereo si sposterà nel Regno Unito all’inizio del 2020.

Il Regno Unito è uno dei sei clienti internazionali del P-8A Poseidon. Come vendita commerciale diretta, l’India ha ricevuto otto aerei della variante P-8I fino ad oggi, con altri quattro in produzione. La U.S. Navy ha un contratto per ricevere 111 aerei, con potenziale per quantità aggiuntive in base alle esigenze della flotta. In qualità di cooperative partner con il Maritime Patrol and Reconnaissance Program Office, l’Australia ha iniziato a ricevere i propri aerei P-8A nel 2016, con otto consegnati e altri quattro in produzione. La Norvegia inizierà a ricevere i suoi cinque P-8A nel 2022. Sia la Nuova Zelanda che la Corea del Sud hanno firmato accordi con la U.S. Navy per acquistare rispettivamente quattro e sei aerei.