L'Ucraina di Zelensky ed i fantasmi di Odessa
Nel corso di due tornate elettorali, tenutesi rispettivamente il 31 di marzo ed il 21 di aprile, tra i 18 ed i 19 milioni di elettori ucraini hanno eletto a maggioranza assoluta...
Leggi
Israele e le prospettive di una centrale nucleare
Da oltre 25 anni i piani per la costruzione della prima centrale nucleare in Israele giacciono sui vari tavoli delle trattative in cui è impegnata Gerusalemme. Secondo fonti...
Leggi
70 anni... e dimostrarli tutti
Come ogni guerra, anche la seconda Guerra Mondiale ha lasciato le sue eredità; il nuovo ordine, plasmato dai vincitori, portava afflati liberatori per i più, ed una nuova visione...
Leggi
INSTEX, davvero un'alternativa per l'Iran?
Dopo un lavoro preparatorio durato mesi, e preceduto da un annuncio datato 31 gennaio 2019, il cosiddetto “Strumento di Supporto agli Scambi Commerciali” (INSTEX) è finalmente...
Leggi
Gli equilibri geostrategici mediorientali a quarant'anni dalla Rivoluzione Iraniana
Quarant'anni fa, per la precisione l'11 febbraio del 1979, a compimento di un processo iniziato già nel 1963 e cresciuto mano a mano come un'onda di marea, gli ultimi soldati...
Leggi
L'inaccettabile rischio dell'istituzione di un esercito kosovaro
Sebbene l'opinione pubblica nel suo complesso tenda ad ignorarlo, negli anni recenti il rischio geopolitico connesso all'area balcanica ha iniziato nuovamente a crescere...
Leggi
I dolori (giudiziari) del “giovane Bibi”
Il 9 aprile 2019, milioni di cittadini israeliani si metteranno in coda di fronte alle urne per eleggere il nuovo parlamento, il quale a sua volta darà vita a quello che diventerà...
Leggi
In Libia avanza Haftar, ma ad arretrare è l’Italia. Il disastroso innamoramento col Qatar
È venerdì 5 aprile, di mattina. La marcia, lenta ma inesorabile1, dell’Esercito Nazionale Libico, guidato dal gen. Khalifa Haftar, segue tre direttrici stradali: una da Ovest...
Leggi
Il Kazakistan tra passato e futuro
Il 19 marzo di quest'anno ha segnato una data fondamentale nella storia del giovanissimo Stato del Kazakistan. Con un...
Leggi
Fine dei giochi in Algeria?
Nel corso di una precedente analisi redatta non molto tempo fa, avevamo già toccato la delicata tematica riguardante la...
Leggi
Il Tagikistan tra pace e guerra
Mentre l'attenzione mondiale è focalizzata sul Medio Oriente, il Mar Cinese Meridionale ed il Venezuela, anche l'Asia...
Leggi
L’Algeria al bivio
Il 2019 si prospetta un anno molto particolare per la Repubblica Algerina Democratica e Popolare. Nel corso del primo...
Leggi
L'economia dell'Ucraina a 5 anni da Euromaidan
Nel corso di una lezione del corso di macroeconomia tenutasi in una prestigiosa università del nord-Italia diversi anni...
Leggi
Si può frustare un dio?
Il mare è sempre stato importante per l’evoluzione umana, tanto da rendere inscindibile la sua immagine da quella di un...
Leggi
Afghanistan e il suo possibile futuro
Secondo alcuni analisti americani, la Sicurezza Nazionale dell’Afghanistan è oggi critica, perché la NATO, nel 2014,...
Leggi
Siria, fine di un'utopia
Le crisi siro-libiche presentano delle analogie che le rendono affini; interessano lo stesso (instabile) teatro, e...
Leggi
Siria, la terza guerra mondiale in un paese
Lo slogan della così detta “primavera araba” suona sinistramente familiare nell’Europa dei Gilet gialli, dei Cinque...
Leggi
L’estrazione mineraria in Venezuela al centro della attività illecite dei gruppi ELN e dissidenti FARC
Negli stati confinanti con il Sud del Venezuela è caos. Gruppi armati stanno contribuendo ad alimentare un clima di...
Leggi
L'economia russa a cinque anni dalle sanzioni
Come parte della regolare valutazione annuale delle economie dei paesi in via di sviluppo, la banca internazionale...
Leggi
Il trattato di Aquisgrana e la morte dell'Europa
Mentre il mondo attende con il fiato sospeso sia il compiersi di una ormai quasi inevitabile “Hard Brexit” sia le tanto...
Leggi

Pagine