La parola ai lettori: dopo la valanga di amore per il ministro Trenta, potete “fare le pulci” a... Salvini!

(di David Rossi)
06/12/18

Cari lettori, con ancora negli occhi le decine e decine di email sul ministro della Difesa, Elisabetta Trenta, un vero e proprio innamoramento collettivo di una personalità capace di unire e di farsi apprezzare in modo bipartisan, eccoci di nuovo qui, come dicevamo, a “fare le pulci” ai nostri leader: parliamo del più chiacchierato, controverso, amato/odiato ma soprattutto massmediatico di tutti, cioè del ministro dell’Interno, Matteo Salvini.

Come giudicate i primi cinque mesi al governo del leader della Lega, in relazione alle questioni della Sicurezza nazionale, del personale delle forze armate e di polizia e, più in generale, alla sua strategia geopolitica?

Evitate i messaggi brevissimi (l’ermetismo, lasciamolo a Giuseppe Ungaretti…), i commenti presi da slogan politici (“lasciamoli lavorare”, “il nostro capitano” o “è un fascista”) e lo spamming da militanti organizzati. Insomma, valutate le sue scelte e posizioni con serena obiettività e serietà. E non parlate solo di immigrazione: già ci dicono ogni giorno che il 50, 60 o 70% dei crimini sono compiuti da immigrati, ma non ci danno mai un dato disaggregato con i cittadini europei (balcanici…) in evidenza.

Se siete militari, poliziotti o dipendenti pubblici, sappiate che non pubblicheremo i cognomi. Mi raccomando di stare entro le 300 parole e di inviarci il testo alla solita email (geopolitica@difesaonline.it) non più tardi di giovedì 13 dicembre.

Grazie per come seguite e apprezzate questa rubrica.

(foto: Ministero dell'Interno)