Quale canzone in futuro a ricordarci il presente?

15/03/15

Questa mattina ho sentito alla radio Paint it black, degli Stones. Quella meraviglia mi ha fatto riflettere su come certe canzoni si leghino indissolubilmente nell'inconscio a certi periodi storici. In questo caso alla guerra del Vietnam.

A ricordare quel conflitto possono essere decine di capolavori, da Hey Joe di Hendrix a Fortunate Son dei Creedence Clearwater Revival, da For what it's worth dei Buffalo Springfield a The unknown soldier dei Doors.

Sicuramente il cinema ha aiutato questo processo. D'altro canto chi pu√≤ ascoltare la Cavalcata delle Valchirie di Wagner senza veder scorrere nella mente le spettacolari immagini dell'attacco del 9¬į reggimento della ‚ÄúCavalleria dell'aria‚ÄĚ di Apocalypse Now?!

Oggi siamo definitivamente globalizzati mentre durante i primi due conflitti mondiali le canzoni ed i motivi erano pi√Ļ ‚Äúregionali‚ÄĚ, intendo dire che da una parte ci saranno stati i pezzi di Glenn Miller, da un'altra Lili Marleen e dalla nostra¬†Giovinezza e Faccetta nera e prima ancora Tapun o la Canzone del Piave fino ad arrivare a La bella Gigogin nel 1858.

Non sono uno storico della canzone, quindi non mi arrischio oltre con esempi facilmente criticabili...

Ma quel che mi chiedo è questo: dopo il Vietnam ci sono canzoni che si associano immediatamente ad un conflitto?

C'è un motivo (musicale) della prima o della seconda Guerra del Golfo o dell'intervento in Afghanistan?

Molti lettori sono stati a loro tempo in Somalia (altri ci stanno andando, se non sono già là...). C'è una canzone che la riporta alla mente?

E quale pezzo farà riaffiorare il ricordo di questi giorni di lotta contro l'Isis?

Andrea Cucco

(in alto un fotogramma tratto da Apocalypse Now)